W A L K A B O U T

Bignè alla crema di fragole

Posted on: aprile 26, 2008

La primavera è arrivata! Speriamo che non sia uno scherzo… Io intanto mi sono buttata su una ricetta primaverile e invece che portare in dono la solita torta, mi sono presentata per una merenda in casa di amici con un bel vassoio di bignè con crema alla fragola e glassa alla limetta. Al contrario di quello che molti pensano i bignè non sono tanto difficili da fare. Certo sono un po’ macchinosi perché si deve preparare l’impasto, poi il ripieno, la glassa… ma il risultato è piacevolissimo e in questa stagione si possono usare tanti frutti per riempirli di sapori diversi che soddisfino tutti i palati!
Oddio, sento il colesterolo che sale mentre scrivo questa ricetta…

 

 

 

 

Ingredienti

Per i bignè
250 ml di acqua
150 gr di farina
100 gr di burro
4 tuorli d’uovo
un pizzico di sale

Per la crema
500 gr di fragole mature
160 gr di zucchero
250 ml di latte
40 gr di amido di riso
3 tuorli d’uovo
un baccello di vaniglia

Per la glassa
zucchero a velo
succo di limetta

Preparare i bignè: versare in una casseruola l’acqua e aggiungere il burro, portare ad ebollizione e togliere dal fuoco. Aggiungere la farina e il pizzico di sale e con un cucchiaio di legno mescolare fino a quando la farina sarà ben assorbita. Rimettere sul fuoco per un paio di minuti fino a che la pasta si staccherà dalla casseruola formando una palla.
Aspettare che l’impasto sia diventato tiepido e aggiungere, uno alla volta, i tuorli.
Preriscaldare il forno a 220°C. Foderare una leccarda con carta da forno e aiutandosi con un cucchiaio fare dei piccoli mucchietti, ben distanziati e tutti della stessa dimensione. La quantità di pasta per mucchietto dipende da quanto grandi si vogliono i bignè e il totale di questi varierà a seconda della grandezza scelta.
Per questa ricetta io ho fatto bignè medi, e ne ho realizzato circa 30.
Con un pennello bagnato d’acqua appiattite le eventuali punte dei bignè (che altrimenti brucerebbero in cottura) e infornare. Cuocere per circa venti minuti in totale. Per evitare che cuociano troppo, potete abbassare la temperatura a 200°C dopo che i bignè si saranno ben gonfiati.

Preparare la crema: Montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere l’amido e poi, a filo, il latte freddo. Mettere in una casseruola il composto con un baccello di vaniglia e cuocere a fuoco dolce fino a quando la crema si sarà addensata. Togliere la vaniglia, aggiungere le fragole frullate e cuocere fino a quando la crema non si sarà di nuovo raddensata. Lasciar raffreddare.

Assemblaggio: tagliare i bignè e riempirli con una cucchiaiata di crema alla fragola (naturalmente si può usare la siringa ma a me piaceva che si vedesse la crema alla fragola perché è divertente e colorata). Con lo zucchero a velo e qualche goccia di succo di limetta preparare la glassa e glassare i bignè. Fatto!

Annunci

3 Risposte to "Bignè alla crema di fragole"

ma i bignè non si possano prendere belleffatti?

Certo che sì! Esiste anche una comoda crema pasticcera liofilizzata in commercio, alla quale basta aggiungere del latte per fare il miracolo. ;), poi fammi sapere com’è venuto il tutto!

magnifique!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


  • streetdirectory: Aw, this was a really good post. Spending some time and actual effort to create a top notch article… but what can I say… I hesitate a lot and
  • genka koleva: siamo 2011 ho preparato anatra cosi come e scrito,e venuta bonisima.provate.grazie bacioni,e Buon natale a tutti
  • Adriana: Sono cresciuta a Livorno e mamma li ha sempre fatti chiamandoli ravioli di ricotta e spinaci, gli altri, quelli con la pasta intorno li chiamiamo tort
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: