W A L K A B O U T

Chapati – pane indiano a go go

Posted on: marzo 18, 2008

chapati.jpgVado pazza per il pane indiano, nonostante debba resistere alle continue vessazioni degli amici che, tra il serio e il faceto, sostengono che sia fondamentalmente una piadina e quindi non c’era bisogno di andare a prendere la ricetta fino in India. Naturalmente sia il Chapati che il Naan (quello che solitamente si trova nei ristoranti indiani) non sono nemmeno simili ad un piadina e basta provare a prepararli per saperlo! In futuro posterò anche la ricetta del naan, ma iniziamo con il chapati che è più semplice. Tale pane va servito ancora caldo, ed è piacevolissimo soprattutto se accompagna una preparazione di carne o di pesce nella quale ci sia un po’ di salsina nella quale immergerlo

 

 

 

Ingredienti per 12 chapati
160 gr di farina bianca
160 gr di farina integrale
50 gr di burro (o se lo avete ghee, burro chiarificato, più leggero)
sale

Setacciare le farine in una ciotola aggiungendo anche la crusca che rimarrà nel colino dopo aver setacciato quella integrale. Aggiungere un pizzico abbondante di sale, circa 200 ml di acqua calda e impastare.
Lavorare la pasta finché sarà morbida ed elastica. Poi un trucco: bagnarsi le mani e lavorare ancora l’impasto per un paio di minuti, in questo modo diventerà davvero morbidissimo. Avvolgerlo in un canovaccio e mettere al fresco per circa 30 minuti.

Dividere l’impasto ottenuto in 12 parti uguali e da ciascuna pallina ricavare, con l’aiuto di un mattarello, dei sottili dischi.
Scaldare bene una padella antiaderente e, a fiamma media, cuocere i chapati uno alla volta per 1 minuto circa per parte. Durante la cottura premere sui bordi del disco con un panno asciutto per far gonfiare il pane.

Appena tolti dalla padella i chapati vanno avvolti in un panno caldo. Serviteli ancora fumanti spennellati leggermente con burro fuso.

 

 

Annunci

2 Risposte to "Chapati – pane indiano a go go"

ciao!non mi ricordo come ci sono arrivata ma..sono qui! e ti faccio i complimenti, bel blog! benvenuta nella blogosfera!di dove sei?

Grazie Monique,sono alle prime armi, anche il tuo blog è molto appetitoso, verrò a trovarti. Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


  • streetdirectory: Aw, this was a really good post. Spending some time and actual effort to create a top notch article… but what can I say… I hesitate a lot and
  • genka koleva: siamo 2011 ho preparato anatra cosi come e scrito,e venuta bonisima.provate.grazie bacioni,e Buon natale a tutti
  • Adriana: Sono cresciuta a Livorno e mamma li ha sempre fatti chiamandoli ravioli di ricotta e spinaci, gli altri, quelli con la pasta intorno li chiamiamo tort
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: