W A L K A B O U T

Io boicotto Esselunga

Posted on: marzo 4, 2008

logo_esselunga.jpgQualche giorno fa il programma Le Iene raccontava la storia di una cassiera dell’Esselunga di Milano che si era ritrovata suo malagrado ad urinare sul posto (in cassa) perché non le era stato dato il permesso di andare alla toilette. Questo nonostante lei avesse previamente consegnato ai suoi datori di lavoro un certificato medico nel quale si sottolineavano i problemi fisici ai reni e alle vie urinarie che forse (dico forse) si sarebbero dovuti tenere in considerazione prima di dirle svariate volte “No, più tardi aspetta”.
Tale Pif delle Iene aveva concluso il servizio che denunciava l’accaduto (nel frattempo i problemi della peruviana si erano aggravati fino a portarla all’ospedale) facendo presente al direttore di tale Esselunga che queste cose non si fanno, perdio.
Il suddetto si era anche risentito perché Pif aveva animato l’intervista urinando (con apposita pompetta e acqua) nel suo splendente ufficio.
Ora. Tale povera donna, madre di tre figli, dopo essere stata a casa per due settimane (diagnosi cistite emorragica) torna al lavoro. Uno sconosciuto la trova in bagno, le benda gli occhi, le mette uno straccio in bocca e le infila la testa nello sciacquone invitandola a “pisciare”. Questa volta è proprio il direttore ad aiutarla e a portarla all’ospedale.
Nonostante i sindacati del supermercato abbiano sottolineato che non si pensa che l’aggressione sia stata commissionata dall’azienda forse il clima intimidatorio che vige nella stessa non ha aiutato. Mi chiedo però chi altri avrebbe avuto interesse a far tacere la peruviana? Le colleghe di lavoro forse? Magari perchè gelose del fatto che lei fosse andata in Tv e loro no? O forse, chessò, un magazziniere avvilito dal fatto che l’immagine della sua azienda sia stata rovinata così? Eh sì, sono davvero svariate le possibilità, voi che dite?
Io intanto, da oggi, per non saper nè leggere nè scrivere, boicotto Esselunga. Per un po’ almeno. Perchè è vero che se nessuno compra a Esselunga i poveracci che ci lavorano perdono il posto, ma anche lavorare come se fossimo nel Medioevo non mi sembra il massimo…
Qui trovate il servizio di Pif sul primo accaduto.
nb: il logo è di mia creazione, sentitevi liberi di usarlo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


  • streetdirectory: Aw, this was a really good post. Spending some time and actual effort to create a top notch article… but what can I say… I hesitate a lot and
  • genka koleva: siamo 2011 ho preparato anatra cosi come e scrito,e venuta bonisima.provate.grazie bacioni,e Buon natale a tutti
  • Adriana: Sono cresciuta a Livorno e mamma li ha sempre fatti chiamandoli ravioli di ricotta e spinaci, gli altri, quelli con la pasta intorno li chiamiamo tort
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: