W A L K A B O U T

Torta salata al formaggio

Posted on: febbraio 11, 2008

torta-formaggio.jpgQuesta è la rielaborazione di una ricetta di mia madre che, anche durante la settimana, cercava di riempire i nostri voraci stomaci con qualcosa di sfizioso e nutriente. Io la uso di solito il lunedì, quando a casa mia c’è la giornata vegetariana (il che non vuol dire necessariamente “leggera”) e la accompagno con una bella insalatina mista (lattuga romana, quercia rossa, pomodori piccadilly e carciofi è la mia preferita), ma è anche un’ottimo antipasto. Potete farla con gli avanzi di formaggio che avete a casa, l’importante è che siano formaggi filanti e che non siano troppo forti. Nella ricetta che vedete nella foto ho usato Emmenthal (classico), Asiago e una giovane fontina.
Potete anche sostituire la brisèe fatta in casa con una acquistata al supermercato. Non sarà da grandi chef, ma è un’ottima versione salvatempo e la ricetta non perde il suo gusto.

 

 

 

Ingredienti:

Per la pasta brisée
200 gr di farina
100 gr di burro
1 pizzico di sale
2 cucchiai di acqua fredda

Per il ripieno
300 gr di formaggio misto fondente
qualche scaglia di parmigiano
1 tazza di latte
3 uova
sale, pepe qb

Preparare la pasta brisée: setacciare la farina sulla spianatoia e aggiungere il burro (freddo) tagliato a pezzetti e il sale. Lavorare velocemente fino a ottenere delle grosse briciole, poi aggiungere l’acqua fredda e finire di amalgamare. Formare una palla, avvolgerla in un panno e lasciar riposare per una mezz’ora in luogo fresco.

Il ripieno: tagliare il formaggio a cubetti e mettere il tutto in una ciotola, ricoprire con il latte e lasciar riposare un’oretta (potete fare quest’operazione anche prima dell’impasto della brisée). In un altra ciotola sbattere energicamente le tre uova con un pizzico di sale e del pepe nero (meglio se macinato fresco).

Assemblaggio: Stendere la brisée in uno stampo da crostata, strizzare il formaggio eliminando il latte e aggiungere le scaglie di parmigiano. Distribuire sulla brisèè il formaggio e versare sopra le uova sbattute.

Cottura: in forno a 180°C già caldo per circa 30 minuti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


  • streetdirectory: Aw, this was a really good post. Spending some time and actual effort to create a top notch article… but what can I say… I hesitate a lot and
  • genka koleva: siamo 2011 ho preparato anatra cosi come e scrito,e venuta bonisima.provate.grazie bacioni,e Buon natale a tutti
  • Adriana: Sono cresciuta a Livorno e mamma li ha sempre fatti chiamandoli ravioli di ricotta e spinaci, gli altri, quelli con la pasta intorno li chiamiamo tort
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: